news
audiogamma
Cocoon, gli speaker rivoluzionari
Il colosso nipponico dice la sua in un mercato fin troppo affollato. Lo fa con la classe che da sempre la contraddistingue.

Cocoon 3 e Cocoon 5, due speaker “universali” destinati a rivoluzionare il concetto di docking amplificata. Che il mercato degli speaker per iPhone/iPod/iPad sia fin troppo affollato di prodotti e concorrenza è un fatto certo, tantissime le alternative per prestazioni e prezzo in una arena fin troppo frequentata . Dire qualche cosa di nuovo e originale è cosa davvero difficile. Denon lo ha fatto: si chiamano Cocoon 3 e Cocoon 5 e sono destinati a rivoluzionare il concetto di speaker attivi, prima di tutto per la loro compatibilità praticamente universale, e che rompe finalmente le barriere tra standard diversi. Sono dotati di Air Play di Apple, ovviamente, il che li rende appetibili non solo per chi possiede un device della mela morsicata, ma anche per chi utilizza sul proprio PC/MAC iTunes, dal quale potrà spedire la musica direttamente al Cocoon; ma non è certo finita qui, visto che è garantita anche la connettività con i dispositivi Android e Windows phone (dopo il lancio di Windows 8), e tutto questo sia direttamente che tramite protocollo dlna. Ma non è finita qui, visto che Cocoon 3 e 5 sono in grado di ricevere le radio internet, sintonizzandosi in modo semplicissimo attraverso gli applicativi (già disponibili per Apple e Android, presto per Win Phone)
La differenza tra Cocoon 3 e Cocoon 5 è soprattutto nella destinazione d’uso. Il 3, del 25% più piccolo, è adatto ad essere trasportato e a un uso da esterni, vista l’impermeabilità, la possibilità di essere alimentato a batterie, e la comoda maniglia posteriore per il trasporto. Il suo telecomando è alloggiato nella base insieme con i tasti funzione e gli ingressi, ed è dotato di un’alimentazione separata. Cocoon 5 è invece più grande (larghezza 45 cm), ha l’alimentatore compreso, ed è un prodotto tipicamente da interni; dotato di telecomando di forma (simile al Cocoon) e di un sistema di diffusori a due vie con un totale di 4 altoparlanti (contro i 2 full range di Cocoon 3) ben si adatta a un uso casalingo tout court, dall’amplificazione del computer o dei vari device, fino a fungere da sound-bar del TV attraverso l’ingresso AUX su mini-jack (presente anche su Cocoon 3). Caratteristiche comuni a entrambi sono i tasti retro-illuminati a sfioramento, posti sulla parte superiore sinistra, e il dock retrattile con display OLED, davvero molto elegante e di geniale ideazione. Il design è del tutto nuovo, con linee estremamente pulite e ergonomiche e non solo frontalmente, visto che gli ingressi e i tasti sono alloggiati dietro, sulla base, in modo da rendere anche la parte posteriore di Cocoon priva di discontinuità ed estremamente piacevole al tatto. Denon ha fatto anche un grosso lavoro sul processore DSP che governa i Cocoon; in collaborazione con Audissey, partner d’elezione del costruttore giapponese, ha infatti sviluppato alcuni algoritmi per ottimizzare il suono di Cocoon quando installato vicino al muro, in angolo o in campo libero, oltre a dotare le unità di un tasto Loudness per rinforzare l’emissione a bassi volumi.


Torna all'elenco notizie

Immagini


audiogamma




© Audiogamma spa - Via Pietro Calvi 16, 20129 Milano - Italy - Tel. +39 02 55181610 - Fax +39 02 55181961
P.IVA 04866230156 - Privacy - Uso del sito